Tentano di rubare un 65 pollici al Freccia Rossa

freccia rossa

Due uomini hanno tentato di trafugare da un negozio di elettrodomestici del centro commerciale Frecciarossa un televisore da 65 pollici: i due sono usciti dal negozio della catena Trony con il televisore imballato in bella mostra, senza pagarlo.

Arrestato marocchino con 12 kg di hashish

HAshish Verdello.jpg

I Carabinieri di Verdello con i colleghi del Radiomobile di Treviglio hanno arrestato in flagranza di reato un marocchino 34enne, regolare in Italia, domiciliato a Osio Sotto, con precedenti specifici, mentre si stava sbarazzando di alcune confezioni vuote di sostanze stupefacenti.

30 intossicati dallo spry al peperoncino a Pavia

spry PAvia.jpg

Allarme questo lunedì 10 dicembre attorno alle 10.30 a Pavia nella sede dell’Istituto tecnico industriale G. Cardani di via Verdi 19: qualcuno avrebbe usato uno spray al peperoncino che ha creato momenti di panico tra gli studenti.

La Procura di Bergamo indaga sui fondi della Lega

Lega Nord.jpg

Il quotidiano ‘La Stampa’ riporta questo lunedì 10 dicembre la notizia che la Procura della Repubblica di Bergamo starebbe indagando sui conti della Lega di Salvini: l’ipotesi sarebbe quella di finanziamento illecito ai partiti e nel fascicolo sarebbe indagato il tesoriere Giulio Centemero.

Scossa di terremoto di magnitudo 2.6 a Urago d’Oglio

sismografo

Scossa di terremoto alle 21.27 di domenica 9 dicembre, di magnitudo 2.6, registrato dall’Ingv a Urago d’Oglio, a una profondità di 10 km. Si è trattato di un terremoto di lieve entità, che, seppure avvertito dalla popolazione anche nei comuni vicini, non ha causato danni a cose o persone.

24enne si infortuna sul lavoro a Pisogne

Elicottero.jpg

Intorno alle 7,30 di questo lunedì 10 dicembre in via Castellazzo a Pisogne un operaio di 24 anni è stato schiacciato dal carico del furgone che stava scaricando: è stato trasferito in codice giallo dall’elicottero del 118 all’Ospedale di Esine.  

Il Tar dà torto al Comune di Roé sulle slot machines

slot 1.jpg

La Max Games Snc di Roé Volciano ha ha fatto ricorso al Tar contro l’ordinanza del Sindaco sulla limitazione dell’orario di apertura delle sale slot e il giudice del Tribunale Amministrativo Regionale di Brescia ha annullato il provvedimento.