slot 1.jpg

Il Tar dà torto al Comune di Roé sulle slot machines

La Max Games Snc di Roé Volciano ha ha fatto ricorso al Tar contro l’ordinanza del Sindaco sulla limitazione dell’orario di apertura delle sale slot e il giudice del Tribunale Amministrativo Regionale di Brescia ha annullato il provvedimento.

Alcuni mesi fa il primo cittadino, di Roè, Maria Katia Vezzola, ha obbligato le sale slot presenti sul proprio territorio a rispettare alcuni orari di chiusura obbligatoria, dalle 7.30 alle 9.30, dalle 12.00 alle 14.00 e dalle 19.00 alle 21.00. Il provvedimento prendeva spunto dalla spesa dei giocatori, ipotizzata in 300 euro, indicata come “problematica” per il bilancio familiare. Per i magistrati il provvedimento del Comune non è sufficientemente motivato, la spesa indicata è ritenuta “contenuta” rispetto alla spesa rilevata in altri Comuni e non sono dimostrati scientificamente i benefici della chiusura delle sale nelle fasce orarie indicate dal sindaco. In attesa di leggere le motivazioni complete della vicenda, il sindaco Maria Katia Vezzola ha anticipato che studierà nuove strategie per tutelare i propri cittadini.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli