gdf

Sequestrati 400 capi contraffatti, Gdf scopre «alveare» cinese Due irregolari saranno espulsi


I militari della Compagnia della Guardia di Finanza di Treviglio (Bergamo) hanno sequestrato un furgone condotto da cinesi carico di merce contraffatta: capi di abbigliamento sportivo (tra cui magliette, pantaloncini, sciarpe) con i colori sociali e i loghi di famose squadre di calcio. La merce era riconducibile a due ditte del Bergamasco le quali l’avevano avevano ceduta i capi in conto lavorazione all’azienda dei cinesi. Sono stati perquisiti il laboratorio e un appartamento vicino a Monza e le due imprese bergamasche.

Identificati 15 cinesi di cui quattro irregolari nel laboratorio e nell’appartamento, entrambi in stato di degrado e pessime condizioni igieniche (c’erano 23 posti letto in 70 metri quadrati). L’operazione si è conclusa con il sequestro di oltre 400 capi di abbigliamento e con la denuncia di tre persone per contraffazione, alterazione e uso di marchi o segni distintivi e dei quattro cinesi irregolari accompagnati in questura a Milano per la procedura d’espulsione.


 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare