maestri

I Maestri del Paesaggio, un cubo di ghiaccio per sensibilizzare sul cambiamento climatico


“Questa manifestazione, giunta alla settima edizione, di anno in anno cresce in affluenza e in qualità, a dimostrazione della grande cassa di risonanza a livello internazionale, coinvolgendo e sensibilizzando non solo i professionisti del paesaggio, ma anche tutti i cittadini interessati al tema della sostenibilità ambientale”. Così l’assessore regionale all’Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile Claudia Terzi, alla presentazione, a Bergamo della settima edizione de ‘I maestri del paesaggio’, la kermesse organizzata da Arketipos in programma a Bergamo dal 7 al 24 settembre.

IL TEMA DEL 20017 – “L’edizione 2017 – spiega Terzi – che prevede un calendario ricco di eventi per grandi e piccini con conferenze, seminari, workshop, mostre, spettacoli, laboratori e degustazioni, ha come tema ‘Cool Landscape’, nella duplice accezione di fresco e trendy”. Piazza Vecchia, allestita per l’occasione dal grande progettista olandese Lodewijk Baljon, con una sessantina di grandi palloni che alla sera si illumineranno come tante lune, è il centro della manifestazione. Il concetto di fresco è qui rappresentato dal cubo di ghiaccio che muterà la sua forma e dimensione, favorendo la riflessione sui cambiamenti climatici e sullo stress dovuto al caldo in città.

INTERROGARSI MA ANCHE ATTIVARSI – “Un tema davvero scottante se pensiamo all’ondata anomala di caldo che ha investito il nostro Paese quest’estate, creando notevoli disagi e problemi – ricorda Terzi – che richiede sì un’attenta riflessione, ma anche azioni concrete per contrastare il cambiamento climatico e i suoi effetti sulla società umana e sull’ambiente. Due le direzioni: la mitigazione, volta a ridurre progressivamente le emissioni di gas climalteranti responsabili del riscaldamento globale, e l’adattamento che mira a diminuire la vulnerabilità dei sistemi naturali e socio-economici e aumentare la loro capacità di risposta di fronte agli inevitabili impatti di un clima che cambia”.

CONTRASTARE L’ISOLA DI CALORE – “In quest’ottica, sono importanti anche piccoli interventi – sottolinea Terzi – come incrementare la vegetazione che contrasta le isole di calore che si formano nelle città, fa risparmiare energia, mitiga gli inquinamenti atmosferici e sonori, assorbe le emissioni di gas serra e aumenta gli habitat per gli animali. Come Regione abbiamo sostenuto il progetto ‘Un bosco per la città’ che promuove azioni come piantare alberi attorno agli edifici per formare zone d’ombra e ridurre il consumo energetico oltre che migliorare il paesaggio, e abbiamo approvato il Documento di Azione Regionale sull’Adattamento al Cambiamento Climatico, in collaborazione con Fla (Fondazione Lombardia per l’Ambiente), per individuare gli ambiti prioritari in cui intervenire”.

APPUNTAMENTO AL 21 SETTEMBRE – “E vista l’attenzione che per Regione Lombardia riveste ‘I Maestri del Paesaggio’ – conclude l’assessore Terzi – proprio a Bergamo nella splendida cornice dell’Ex Monastero di Sant’Agostino, il prossimo 21 settembre lanceremo la manifestazione “Verso gli Stati generali del Paesaggio della Lombardia”, un momento di confronto dialettico e di crescita reciproca tra amministrazione pubblica e professionisti”.


 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare