MAltemnpo Val Palot.jpg

Isolata Fraine in Val Palot di Pisogne

Una breve finestra tra due imponenti precipitazioni nella giornata di questo martedì 30 ottobre ha consentito di fare la prima conta dei danni e di mettere in sicurezza le zone più colpite dal nubifragio e dalla tempesta di vento caldo che si è abbattuta sulla Vallecamonica.

Complessa e difficile da risolvere in tempi rapidi al situazione in Val Palot, poco prima dell’abitato di Fraine, dove una frana importante si è staccata dal versante a monte della sede stradale, nella ripida valle delle “Longhe”, trascinando tronchi di castagno d’alto fusto, massi e ciottoli misti a terriccio trasformato in fango, erodendo anche il margine a valle della strada che ora è priva di protezioni e soprattutto ha perso parte del suo sostegno statico. Desolante anche la situiazi9one del versante della valle che sale a Croce Marino verso Passabocche, dove il vento ha provocato molti schianti di conifere.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli