Colere sci.jpg

Colere riapre e rilancia dall’estate all’inverno

La Sirpa Spa, proprietaria e gestore degli impianti di risalita di Colere, ha ceduto con un contratto d’affitto della durata di 6 + 6 anni il ramo d’azienda alla ditta Rsi, società che fa capo a Silvio Rossi, che negli ultimi anni ha ricoperto l’incarico di caposervizio a Colere.

Luigino Ruffini, presidente di Sirpa, ha dichiarato che la scelta di cedere la gestione degli impianti è stata puramente aziendale. Sirpa continuerà comunque a curare gli investimenti sugli impianti e si occuperà anche delle strutture ricettive nella zona. Silvio Rossi, bellunese, giunto in Valle di Scalve 4 anni fa, quando Sirpa cercava un caposervizio, da quest’anno coprirà entrambi gli incarichi: gestore e caposervizio. Rossi ha già annunciato che verrà riaperta la stazione appena possibile, a fine luglio o ai primi di agosto: il tempo di fare la voltura Enel, di riallacciare la corrente e di sistemare alcune pratiche burocratiche. Nel frattempo Rsi ha dato il via anche alla campagna abbonamenti per la prossima stagione invernale. Prevedendo l’apertura degli impianti il 7 dicembre e una chiusura il 13 aprile 2020, le tariffe delle prevendite sono state già fissate: abbonamento stagionale a 300 euro entro il 15 agosto; 350 euro dal 15 al 30 agosto; 480 euro dal primo settembre in poi. Per i bambini da 6 a 12 anni invece entro il 30 agosto la prevendita costerà 229 euro e dal primo settembre 329. Per i ragazzi dai 13 ai 16 anni la prevendita entro il 30 agosto ammonterà a 249 euro e dopo il primo settembre a 349. Infine, i bambini fino ai 5 anni compiuti potranno avere lo stagionale gratis.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli