Valle Camonica, arresto per associazione a delinquere finalizzata allo spaccio

L’arresto è stato eseguito dai Carabinieri di Artogne, esecutori di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico di Sallaku Taulant, 38enne già condannato, in primo grado a febbraio di quest’anno, a 8 anni e 8 mesi di carcere per associazione a delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti al termine dell’indagine “Reticolo”, coordinata dalla Dda di Brescia e condotta dai Carabinieri di Breno e Clusone. Con questa operazione si è riusciti a smantellare un vero e proprio sodalizio criminale, composto da cittadini italiani e albanesi, dediti all’attività di spaccio di droghe pesanti (cocaina ed eroina) in Valle Camonica. Dopo la sentenza di febbraio era stato rimesso in libertà, ma il Tribunale di Brescia, dopo aver valutato la personalità del condannato e tenuto conto del rischio concreto di reiterazione della condotta illegale, ha emesso una nuova ordinanza di custodia cautelare in carcere. Sallaku Taulant è stato quindi portato nel carcere di Canton Mombello.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Continua la lotta al pesce siluro

Nella Riserva Naturale delle Torbiere del Sebino tornano gli interventi mirati al contenimento del pesce siluro. Regione Lombardia ha finanziato il nuovo progetto messo in

18 arresti per spaccio di droga

Nell’ambito dell’indagine denominata «Seriana Blanca» condotta dalla Compagnia di Clusone, in collaborazione con i militari dei Comandi Provinciali di Lecco e Caserta, hanno dato esecuzione