Durante la pandemia sono stati donati 2.547.528 euro all’ASST Valcamonica

Durante la pandemia da coronavirus sono stati donati 2.547.528 di euro all’ASST di Valcamonica per gli ospedali di Esine e di Edolo. Di questi, circa 1.200.000 sono arrivati da privati, 130.000 dal pubblico, 850.000 da associazioni e 380.000 in donazioni di beni. Le donazioni hanno sostenuto i lavori di potenziamento dell’impianto di ossigeno, attrezzature tra cui ventilatori, ecografi, saturimetri e letti di rianimazione, materiale di comunicazione e intrattenimento quali 44 tablet e 7 televisori e materiale sanitario come mascherine, tute, gel e visiere; 410.000 sono già stati utilizzati per l’acquisto di una nuova ambulanza, ma anche per l’adeguamento dell’ambulatorio di broncoscopia, per il noleggio di ventilatori, l’acquisto di apparecchiature e strumentazioni

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Continua la lotta al pesce siluro

Nella Riserva Naturale delle Torbiere del Sebino tornano gli interventi mirati al contenimento del pesce siluro. Regione Lombardia ha finanziato il nuovo progetto messo in