Durante la pandemia sono stati donati 2.547.528 euro all’ASST Valcamonica

Durante la pandemia da coronavirus sono stati donati 2.547.528 di euro all’ASST di Valcamonica per gli ospedali di Esine e di Edolo. Di questi, circa 1.200.000 sono arrivati da privati, 130.000 dal pubblico, 850.000 da associazioni e 380.000 in donazioni di beni. Le donazioni hanno sostenuto i lavori di potenziamento dell’impianto di ossigeno, attrezzature tra cui ventilatori, ecografi, saturimetri e letti di rianimazione, materiale di comunicazione e intrattenimento quali 44 tablet e 7 televisori e materiale sanitario come mascherine, tute, gel e visiere; 410.000 sono già stati utilizzati per l’acquisto di una nuova ambulanza, ma anche per l’adeguamento dell’ambulatorio di broncoscopia, per il noleggio di ventilatori, l’acquisto di apparecchiature e strumentazioni

Condividi:

Ultimi Articoli

Bergamo Sposi chiude l'esposizione

Bergamo Sposi chiude l’esposizione

La 26esima edizione di Bergamo Sposi, organizzata da Ecspo in collaborazione con Promoberg e promossa da Promozioni Confesercenti, si è confermata come un punto di