Un libro racconta la storia e le origini di Esmate

Un volume per raccontare la storia di Esmate, dalle origini del borgo al presente: un tempo comune autonomo, ora – dal 1928 – frazione di Solto Collina. Bortolo Pasinelli, autore cui molto deve la storia locale, avendo egli in quasi trent’anni dedicato ben cinque libri alla valle di Fonteno (1993), a Pianico (2008), a Endine, Piangaiano, Valmaggiore e S. Felice (2009), a Riva di Solto (2013) e a Solto Collina (2019), ha strutturato questa sua ultima opera in maniera lineare: della frazione scrive delle sue istituzioni civili e religiose, dei suoi uomini e delle vicende che si sono inanellate in oltre ottocento anni di storia, dal 1056, anno del primo documento in cui è annotata l’esistenza di Esmate) al Novecento.

“Che questa pubblicazione possa essere un contributo per la conoscenza della millenaria storia di Esmate – scrive il vicesindaco di Solto Collina  -. Ogni paese ha la sua storia unica e originale. Chi l’ha vissuta desidera tramandarla affinché non sia dimenticata. E chi si inserisce e ne entra a far parte desidera conoscerla per farla diventare un suo patrimonio storico, etico e culturale”. Attraverso i documenti, rintracciati grazie all’analitico riscontro sulle fonti d’archivio consultate, Pasinelli ha potuto descrivere la conformazione urbanistica del borgo dall’anno Mille fino agli inizi del XX secolo con i suoi caratteri e valori naturali. Di rilievo anche l’apparato iconografico, ricco di immagini e documenti inediti. “Passeggiando tra le pagine del libro, emerge come gli Esmatesi abbiano saputo sviluppare una cultura del lavoro, dell’istruzione, della religiosità, della famiglia e delle relazioni – aggiunge il vicesindaco –. Pur nella distinzione dei ruoli, l’ambito civile si intreccia con quello religioso, segnando la vita del paese”.

Il libro pone l’attenzione anche sulla chiesa parrocchiale dedicata a San Gaudenzio, sulle chiese e cappelle presenti nella frazione di Furmignano e sul territorio comunale, nonché sulla storia delle famiglie, dalle più antiche ai tempi moderni. “Si deve all’autore gratitudine per aver fatto emergere le vicende che altri con cura avevano scritto con la segreta speranza di fare un buon servizio a noi”. Il volume, finanziato da Pietro Guizzetti, un privato di Solto Collina, è stato presentato in Sala Consiliare a Solto Collina. Sarà acquistabile presso il giornalaio di Solto Collina, Comune di Solto Collina e bar del paese.

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Convegno sui formaggi DOP e IGT

Si è svolto questa mattina, nella splendida sede dell’ex Monastero di Astino, a Bergamo, il Convegno organizzato da AFIDOP – Associazione dei Formaggi DOP e