Ai Sindaci chiediamo sicurezza

Mentre per molti italiani la data del 3 e 4 ottobre è stata la possibile barriera contro la quale far coinvolgere tutte le discussioni politiche di parte, nelle nostre vallate la gente era impegnata a prendere le informazioni su Tizio e Caio soprattutto se indossavano la maglia di capitano,ovvero aspirante sindaco.

Le urne, nel pomeriggio di lunedi 4 hanno dato il loro responso che in alcuni casi è stato la conferma di un progetto già impostato in pochi altri casi ci si è avviati lungo una pista nuova, carica di emozioni e sentimenti. I nuovi sindaci, in larga maggioranza uomini, si sono incamminati verso un traguardo lontano da raggiungere garantendo benessere e prosperità ai loro concittadini.

Non abbiamo potuto, per ordine di tempo, leggere tutti i programmi presentati dalle liste, ma in quasi tutti non abbiamo trovato un gran che in carico ad un termine che dovrebbe essere al vertice di un programma elettorale: la sicurezza

Cosa me ne faccio di un bel giardino pubblico attrezzato se non ci posso andare per la paura di incontrare quella banda di teppisti che ti urlano frasi irripetibili. Cosa me ne faccio di un nuovo campo di calcio se non posso decidere di farmi una camminata guardano le vetrine senza correre il rischio di essere importunato. Cosa me ne faccio di tante opere pubbliche se non posso goderne in perfetta sicurezza. Sono progetti che potremmo lasciare sulla carta se non sono fruibili.

Ci affidiamo ai nuovi Sindaci, ai quali auguriamo, un quinquennio illuminato, di lasciare perdere per un attimo l’idea dell’inaugurazione di una tal opera pubblica e lasciare spazio alla concretizzazione di un servizio territoriale che fornisca sicurezza e tranquillità. Nel pieno rispetto delle regole, chiunque noi siamo e da dove veniamo, perché, quando sicurezza e uguaglianza sono in conflitto, non bisogna esitare un attimo: l’uguaglianza va sacrificata.

antonio.martinelli@montagneepaesi.com

 

 

 

Ecco i Sindaci eletti nella tornata elettorale del 3 e 4 ottobre

Provincia di Bergamo

Fausto GALIZZi  San Pellegrino Terme

Valnegra, Enzo MILESI

Costa Valle Imagna MAZZOLENI

Gorno Giampiero CALEGARI

San Giovanni Bianco   Enrica BONZI

Predore   Paolo BERTAZZOLI

Costa Volpino Faderico BAIGUINI

Ed ora diamo uno sguardo agli eletti in provincia di Brescia

Artogne  Barbara BONICELLI.

Esine  Emanuele MORASCHINI

Pian Camuno  Giorgio RAMAZZINI

Ossimo Cristian FARISÈ,

Losine Mario CHIAPPINI

Incudine Diego CARLI

Ono San Pietroi FORMENTELLI

 

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Cinema e Cibo: al cinema insieme…

La nuova edizione di “Cinema e Cibo-Cinema insieme…”  promossa dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con Pro Loco di Darfo Boario Terme e il Consorzio Turistico Thermae&Ski

Carne, zucca e castagne

A Cascina Clarabella di Corte Franca si apre un ciclo di serate gastronomiche a tema dedicate all’autunno. Le serate si svolgono al ristorante della cooperativa

i Geppetti abbelliscono Colere

Dopo la mostra estiva delle sculture e oggettistica in legno, il gruppo de I Geppetti di Colere (Associazione di Promozione Sociale),  ha avviato il nuovo