scuola vuota

Un anno e undici mesi per rapporti sessuali con alunno 14enne

Si è conclusa con un patteggiamento di un anno e undici mesi (con benefici di sospensione condizionale della pena) la vicenda che vedeva indagata un’insegnate 40enne di una scuola bergamasca accusata di rapporti sessuali con un alunno di 14 anni.

L’insegnante, divorziata e con due figli, aveva intrapreso una relazione amorosa con il ragazzo. I genitori dell’alunno, insospettiti delle continue uscite pomeridiane, lo avevano messo alle strette e costretto a confessare il rapporto nascosto con l’insegnante. A documentare la relazione diversi messaggi, in cui insegnante e alunno si chiamava con l’appellativo di “amore”, oltre che a pedinamenti e intercettazioni. La donna, in lacrime, ha raccontato davanti al Gip che la loro era anche una storia di emozioni e di come si rendesse conto della gravità del rapporto. 

L’insegnante, posta la parola fine alla vicenda, ha versato spontaneamente una cifra di 5mila euro a titolo risarcitorio ai genitori del ragazzo, una somma che servirà per gli studi del 14enne, che ha appena cominciato le superiori. 

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Un corso per la cosmesi naturale

Nell’ambito della rassegna “Estate nel Parco 2021”, il Centro Faunistico del Parco dell’Adamello, gestito dall’Associazione LOntànoVerde con il supporto del Parco dell’Adamello e del Comune