Terzo anniversario della Consacrazione dell’Adamello a “Vetta Sacra alla Patria” 

Quest’anno ricorre il terzo anniversario della Consacrazione dell’Adamello a Montagna Sacra all’Italia. La cerimonia si era tenuta sulla cima, il 7 luglio 2018. In quella circostanza fu posta sulla vetta una targa commemorativa. L’evento fu promosso ed organizzato dall’Associazione “Impronta Camuna” per ricordare la Grande Guerra e il sacrificio di tanti giovani che hanno sofferto e dato la loro vita per la propria patria e per un mondo di pace. Nel 2018 l’Associazione desiderava non dimenticare quella tragedia, anche perché allora fu gettato un seme .che, sia pur lentamente, ha continuato a crescere e a germogliare. È il seme che, tanti anni dopo, ha dato vita alla grande idea: il sogno di un’Europa unita. Infatti, i ragazzi che hanno combattuto sui ghiacciai, nel profondo del loro cuore, desideravano ardentemente che i popoli non fossero divisi e nemici, ma uniti ed insieme vivere e progredire.

II 7 luglio 2021 è un giorno speciale, perché l’Associazione Impronta camuna tiene una significativa cerimonia a ricordo della proclamazione a vetta sacra alla patria, presentando la nuova targa che verrà posizionata in vetta all’Adamello, e deponendo un ricordo floreale presso la Chiesetta della Madonna dell’Adamello nei pressi del rifugio Garibaldi. A conclusione è stata recitata la preghiera dell’Alpino da parte del Generale Santo Chichi.

Tra le Autorità presenti: Guido Galperti, Vice Presidente della Provincia di Brescia, Massimo Maugeri, rappresentante della Comunità Montana di Valle Camonica, Santo Chichi, Generale degli Alpini. Infine, desideriamo rivolgere un grazie speciale alla maggiore realtà industriale  deI territorio adamellino, Enel Green Power S.p.A, per aver contributo alla realizzazione dell’iniziativa.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli