Sviluppo del territorio: contributi a progetti di rete orientati alla sostenibilità

Al fine di stimolare il territorio nell’adozione di strategie efficaci per promuovere una cultura della sostenibilità, l’avviso riporta una serie di buone pratiche  che i Comuni sono invitati ad implementare per ognuno dei 4 assi di sviluppo. 

Si apre la “fase 3” dei finanziamenti ai progetti territoriali: dopo il contributo di 100mila euro che ha finanziato i primi 8 progetti lo scorso gennaio, e dopo la “fase 2” nella quale lo scorso maggio grazie a Sacbo ulteriori 9 progetti hanno ricevuto complessivamente circa 90mila euro, il presidente Matteo Rossi ha firmato il Decreto con cui vengono stanziati altri 50mila euro. 

L’obiettivo non cambia: promuovere azioni di rete tra soggetti pubblici e privati con capofila gli enti locali all’interno delle aree omogenee del territorio provinciale. A differenza dei precedenti contributi tuttavia questo bando pone l’accento sul tema della sostenibilità, che dovrà essere messo al centro del progetto proposto e declinato in una delle 4 macro aree previste: ambiente, agroalimentare, lavoro/welfare e turismo.

Al fine di stimolare il territorio nell’adozione di strategie efficaci per promuovere una cultura della sostenibilità, l’avviso riporta una serie di buone pratiche  che i Comuni sono invitati ad implementare per ognuno dei 4 assi di sviluppo. “Finalmente siamo riusciti a chiudere la partita difficilissima del bilancio 2016, nel quale siamo riusciti a reperire nuove risorse per lo sviluppo territoriale – spiega il presidente Rossi – . Con questo nuovo bando vogliamo contribuire all’avviamento di un generale ripensamento dell’economia locale e porre le basi per un nuovo sviluppo armonico e sostenibile del territorio”.

 


 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli