elisoccorso in montagna

Stress-test per i soccorsi nell’ultimo giorno di giugno

 

Giornata molto difficile sul fronte degli interventi in montagna quella di sabato 30 giugno:un morto sulla strada per Livigno, un anche sulla 42 a Esine, 10 interventi con elicotteri, Soccorso alpino e Soccorso sanitario in continua emergenza.

Intorno alle 11.00 un motociclista milanese di 34 anni, partecipante al motoraduno internazionale dello Stelvio, che stava scendendo lungo la strada che dal Foscagno porta a Livigno, ha perso il controllo della sua moto, è finito contro il guard rail ed è morto sul colpo. Attorno a mezzogiorno una donna di 63 anni al Rifugio Bozzi nella conca del Montozzo sopra Ponte di Legno ha avuto un grave malore: è stata soccorsa dai volontari del 118 presenti in zona in occasione del 13esimo raduno degli alpini al Montozzo, quindi è stata affidata al personale sanitario dell’elicottero del 118 giunto da Bergamo. Una volta stabilizzata, la donna è stata trasferita in volo al papa Giovanni di Bergamo.

Tre altri interventi degli elicotteri del 118 nel pomeriggio sulle montagne bergamasche: attorno a mezzogiorno è stata soccorsa una coppia di fratelli quarantenni di Chiuduno: uno era scivolato su un nevaio finendo in un canalone mentre scendevano con un amico dal pizzo Redorta, a Valbondione. L’allarme è stata lanciato dal rifugista del rifugio Baroni: sul posto è arrivato l’elisoccorso di Sondrio che ha recuperato l’uomo e lo ha trasportato al Papa Giovanni di Bergamo. Anche la sorella del ferito è rimasta coinvolta nella caduta con ferite di vario genere: è stata recuperata dall’elisoccorso Bergamo e trasportata al papa Giovanni. Attorno alle 17.00 l’elicottero del 118 di Brescia ha soccorso una coppia di giovani, ragazzo e ragazza di Pescate in provincia di Lecco, rimasti incrodati sull’ultimo tiro della via Cassin sul Cimon della Bagozza, a Schilpario. Il ragazzo aveva perso un appiglio ed aveva fatto un volo di circa 10 metri ed è stato recuperato dal tecnico di elisoccorso con l’uso del verricello. Entrambi sono stati recuperati e trasferiti in codice giallo al Civile di Brescia. I Tecnici della sesta delegazione orobica del Soccorso Alpino hanno recuperato un 70enne che si era perso sul sentiero del Pizzo Redorta; l’elicottero del 118 di Brescia ha soccorso una 53enne a Vilminore che si era infortunata in bicicletta, altro intervento a Zone dell’elicottero di Bergamo per soccorrere un ciclista 52enne e dell’elicottero di Brescia a Toscolano Maderno per una motociclista 44enne che si era infortunata. Questa domenica all’alba l’elicottero di Brescia ha soccorso una 19enne ferita gravemente a Leno con latri due giovani in un incidente stradale e alle 8.30 sempre l’elicottero di Brescia ha soccorso un ciclista 72enne infortunatosi a Vobarno

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli