arresto carabinieri

Rapina un coetaneo, minore finisce in comunità.

I Carabinieri della Stazione di Brescia hanno condotto in comunità un ragazzo italiano di 15 anni, responsabile di rapina aggravata ai danni di un quattordicenne avvenuta lo scorso 5 maggio nei giardini “Oriana Fallaci” a Brescia.

Le indagini e gli accertamenti, svolti dai Carabinieri d’intesa con la Procura della Repubblica per i Minorenni di Brescia, hanno permesso di ricostruire puntualmente quanto accaduto quel pomeriggio e di raccogliere importanti e decisivi elementi di reità in capo al minore, che hanno consentito al GIP di emettere il provvedimento restrittivo. Il minore infatti verso le 16.30 del 5 maggio scorso, ha raggiunto la vittima nei pressi dei giardini “Oriana Fallaci” e, dopo averlo insultato ripetutamente, lo ha colpito con calci e pugni costringendolo a consegnare il portafogli, contenente circa 100 € in contanti e il telefono cellulare. Successivamente si allontanava in direzione Piazza Loggia, lasciando la vittima a terra e inerme. Le escussione dei testi non hanno lasciato dubbi circa la partecipazione attiva del minore alla rapina. Il ragazzo, dopo le formalità di rito, è stato accompagnato e affidato in Comunità, dove permarrà fino al termine del giudizio.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli