Civile Brescia ASST

Sospesa dottoressa del Civile per abuso d’ufficio

E’ stata sospesa dall’incarico per due mesi una dottoressa in forze al Civile di Brescia e responsabile del laboratorio di eco-cardiografia.

La donna, 62 anni, dal 2012 in poi sarebbe stata protagonista di più episodi di “favoritismo”, senza vantaggio economico personale ma comunque procurando un vantaggio ad amici e conoscenti. Nell’inchiesta appare un lungo elenco di persone favorite nell’esecuzione degli esami: dall’amico personale al parente, il vicino di casa, il collega medico, il deputato, perfino il magistrato, per i quali la dottoressa non solo faceva saltare le code, per ogni tipo di esame, ma ai suoi conoscenti non faceva pagare il ticket previsto dalla norma di legge. Secondo quanto emerso dall’inchiesta, coordinata dal pm Ambrogio Cassiani, la donna avrebbe portato a termine 43 esami gratuitamente, per un danno al Servizio Sanitario Nazionale di oltre 3000 euro. E’ accusata di abuso d’ufficio.

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare