LAGOIseo

Solidarietà con la vigilante di Navigazione aggredita a Iseo

Navigazione Lago d’Iseo, società di trasporto pubblico su motonave in servizio sul Lago d’Iseo, esprime solidarietà al personale di bordo e di terra che in troppe circostanze è costretto ad operare in condizioni difficili a causa delle intemperanze e della maleducazione degli utenti.

L’ultimo episodio, a dir poco inaccettabile per le modalità e su cui sono in corso attività investigative, è avvenuto il primo maggio e ha coinvolto un’addetta al servizio di “polizia amministrativa”, impiegata in funzioni di controllo presso il pontile di Iseo, che è stata brutalmente aggredita e successivamente trasportata in ambulanza presso l’ospedale di Iseo per le necessarie cure mediche. Altri episodi si sono verificati in precedenza, e hanno riguardato le ricorrenti resistenze dei possessori di cani a munirsi di museruola per salire a bordo delle motonavi, come peraltro previsto dal Regolamento Regionale, valido in tutta la Lombardia, e come indicato a chiare lettere dal regolamento di Navigazione Lago d’Iseo. Nonostante questo, sono ricorrenti le proteste e le lamentele, non esenti da espressioni offensive, verso il personale di bordo che si limita ad applicare le norme in essere a tutela della sicurezza, della serenità e della vivibilità delle motonavi a vantaggio di tutti i passeggeri. Per quanto il personale sia preparato, e allenato a lavorare anche sotto pressione, segnaliamo che sono davvero molte le circostanze in cui maleducazione e atteggiamenti intolleranti da parte dei passeggeri stanno mettendo a dura prova le persone che sono in servizio e che si prodigano per assicurare a tutti le migliori condizioni di viaggio.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli