vy

«Senza vergogna», San Pellegrino attacca la Provincia sulla viabilità

Il comune di San Pellegrino Terme, guidato dal sindaco Vittorio Milesi, si scaglia ancora una volta contro la Provincia di Bergamo sul tema della viabilità. Il comunicato è stato diramato tramite l’account ufficiale istituzionale Facebook del comune. Nel definire gli amministratori della Provincia di Bergamo “senza vergogna” (è questo il titolo e oggetto del CS) si fa riferimento alla comunicazione della firma della convenzione tra l’ente e ANAS di qualche giorno fa (in allegato) e pubblicata sulla maggior parte dei giornali locali e non.  

“Vi dovremmo per caso ringraziare per: avere impiegato più di tre anni per la progettazione definitiva del completamento della variante di Zogno (un progetto che vale la pena di sottolineare c’era già e doveva semplicemente essere rivisto per la parte già progettata e non realizzata); avere impiegato, voi insieme ai vostri predecessori, 10 anni per affidare l’incarico della progettazione definitiva della Villa d’Almè-Paladina perchè non eravate in grado di anticipare 2.950.000 euro che l’Anas vi avrebbe restituito nel termine di 60 GIORNI; aver previsto nella modifica della convenzione con Anas, il finanziamento della variante di Comun Nuovo per 6.800.000, utilizzando le già scarse risorse disponibili per la realizzazione della Villa d’Almè-Paladina. Perchè nelle sue dichiarazioni, caro Presidente, non fa cenno allo spostamento di queste risorse dalla Villa d’Almè-Paladina alla variante di Comun Nuovo!?”, scrivono.

“Forse – prosegue la nota – invece di parlare di mesi di lavoro difficile e silenzioso, il Presidente della Provincia dovrebbe ammettere i gravi ritardi che si sono registrati nell’iter di realizzazione di queste opere e scusarsi per le responsabilità precise per tali ritardi. Se, caro Presidente, conoscesse davvero bene le attese dei cittadini e delle imprese della valle e soprattutto se avesse avuto davvero a cuore queste attese, non saremmo certo qui a lamentarci di questi ritardi”.

Poi viene ribardito l’invito ai cittadini della valle a partecipare alla manifestazione del 3 febbraio, alle ore 14.30, a San Pellegrino Terme. “Ai cittadini delle Valli Brembana e Imagna chiediamo di essere presenti numerosi alla manifestazione per dire che la pazienza è finita”.


 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Muore mentre cerca i funghi

Un uomo di cinquanta anni è morto per un malore nella mattinata di domenica 25 ottobre nei boschi sopra Sedrina, dove stava cercando di funghi

autobus linea

Modifiche di percorso delle linee 3 e 9

Bergamo, 23 ottobre 2020 – ATB comunica che sabato 24 ottobre, in occasione dello svolgimento della partita di calcio “Atalanta-Sampdoria” dalle ore 13:00 alle ore