Scorie Orzivecchi

Rifiuti nel sottosuolo, arriva la condanna

I lavori per la tangenziale di Orzivecchi, nel bresciano, sono ancora fermi da quando, quasi nove anni fa, sono stati trovati rifiuti non trattati nel sottosuolo. Oggi arriva la condanna per i responsabili ma l’opera rimane ancora sospesa nel tempo.

La Cassazione ha confermato la sentenza definitiva a sei anni per l’imprenditore bergamasco (ora in carcere e con altri 11 processi pendenti) responsabile dello scarico di rifiuti illeciti sotto il tratto delle Sp 235. Il cantiere stradale rimane però ancora bloccato ed è oggi una discarica a cielo aperto, colma di rifiuti abbandonati e materiale scaricato abusivamente. 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare