Quattro sere d’estate nel segno del Romanico: Agostiniani ad Almenno

Ciclo d’incontri al via da questa sera. Ogni mercoledì, nella corte di San Tomè, fino al 29 giugno.

Mercoledì 8 giugno, alle ore 21, avrà inizio il ciclo di conferenze «Quattro sere d’estate nel segno del Romanico». Ogni mercoledì sera, fino al 29 giugno, la corte di San Tomè ad Almenno San Bartolomeo ospiterà una conferenza di carattere storico artistico.

Aprirà i lavori lo storico Paolo Manzoni, con un intervento su uno dei capitoli più importanti della storia di Almenno: la presenza degli Agostiniani.Tre sono le istituzioni a loro riconducibili: il convento maschile di Santa Maria della Consolazione (San Nicola), con l’omonima splendida chiesa gotico rinascimentale, che è rimasto attivo dal 1488 al 1772 e che, in concomitanza con l’esperienza claustrale, ha visto fiorire il terzo ordine agostiniano (Mantellate e Cinturati); il Convento fa parte del Censimento FAI “I luoghi del Cuore“; il convento femminile di Santa Caterina di Tremozia, che ha avuto vita breve (1514-1562), ma ha lasciato un piccolo oratorio con un interessante ciclo pittorico (1516) sulla vita di S. Caterina d’Alessandria; la “casa” delle Suore della Costa, un’esperienza agostiniana voluta da alcune donne in una contrada sperduta tra i boschi del Golf Club l’Albenza di Almenno San Bartolomeo. Illustrare le tappe principali di queste istituzioni e la vita degli uomini e delle donne che vi hanno vissuto sarà il tema dell’incontro.

 Gli altri appuntamenti saranno: mercoledì 15 giugno, ore 21, che avrà come tema “L’Occidente nella percezione dei Bizantini” con relatore Paolo Cesaretti dell’Università degli Studi di Bergamo; giovedì 23 giugno, ore 21, con le “Indagini sui frammenti pittorici rinvenuti nella cripta altomedievale di San Pietro al Monte a Civate”, con relatore Veronica dell’Agostino dell’Università La Sapienza di Roma; mercoledì 29 giugno, ore 21, il tema sarnno “gli affreschi di San Giorgio in Almenno San Salvatore”, con relatore Andrea Mora dell’Università Cattolica di Milano.

 L’ingresso è libero. Al termine degli incontri, degustazione di prodotti locali gentilmente offerti dalla Gelateria La Pasqualina e dalla Cantina Lurani Cernuschi.

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli