Pianico: cittadinanza italiana per due coniugi di origini bosniache

“Giuro di essere fedele alla Repubblica italiana, di osservarne lealmente la Costituzione e le leggi, riconoscendo la pari dignità sociale di tutte le persone”. Sono le parole pronunciate nei giorni scorsi, dinanzi al sindaco di Pianico Maurizio Pezzoli, dai coniugi di origini bosniache Joldic Jasmin e Sabina. Così facendo, con la nota formula di rito, hanno assolto all’obbligo previsto dalla legge per la concessione della cittadinanza italiana. Un percorso lungo e complesso, motivo per cui i nuovi cittadini hanno mostrato grande orgoglio e gratitudine. La breve cerimonia, in cui il primo cittadino ha conferito la cittadinanza italiana ai due coniugi, si è svolta presso il Municipio in sala consiliare e seppur semplice è stata molto significativa e come da consuetudine si è conclusa con la consegna della Costituzione Italiana e il testo dell’Inno Nazionale, una sorta di vademecum dei diritti fondamentali dei neocittadini italiani. Un momento celebrativo e inclusivo racchiuso in un gesto semplice, ma importante: la cittadinanza sancisce l’appartenenza alla comunità pianichese e all’Italia.

F.M. 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare