carabinieri 1

Pedrengo: 73enne ucciso dalla cugina con un corpo contundente

A Pedrengo i Carabinieri della Compagnia di Bergamo hanno arrestato una donna, 51enne del posto, perché ritenuta responsabile della morte del cugino convivente, 73enne originario di Bergamo, avvenuta a seguito di una violenta litigata tra i due. I fatti risalgono alla serata di lunedì 21 dicembre quando, intorno alle 23.30, i Carabinieri di Seriate si sono recati presso un’abitazione nel centro di Pedrengo. Contemporaneamente, sul posto era sopraggiunto il personale del servizio sanitario di emergenza 118, chiamato per soccorrere un uomo colto da un malore, che aveva da poco constatato come la morte fosse avvenuta a seguito di una lite violenta. Immediati gli accertamenti: le forze dell’ordine, coordinate dal Sostituto Procuratore della Repubblica di Bergamo, hanno riscontrato che l’uomo, deceduto all’arrivo del personale sanitario allertato dall’indagata , sarebbe stato colpito più volte dallo stesso corpo contundente. Le indagini hanno presto fatto cadere le responsabilità dell’accaduto sulla cugina, che è stata arrestata per omicidio e si trova adesso presso la casa circondariale di Bergamo.

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli