Ospedale di Piario: “Facciamolo diventare un centro di eccellenza sanitaria”

Ha fatto scalpore la notizia della nascita della piccola Chiara nel parcheggio dell’Esselunga di Nembro. Chiara è nata in un parcheggio perché il punto nascita di Piario è chiuso, il punto nascita di Alzano è sospeso ed il punto nascita più vicino è Seriate, ben 41 km di strada, a dir poco problematica, dalla casa di Ardesio della neo mamma.

Penso sia ora di ripensare alla funzionalità dell’ ospedale di Piario, di rivedere i servizi erogati, di non accontentarci di un piccolo “centro per il disturbo alimentare” – spiega Angelo Migliorati, sindaco di Castione della Presolana -. Pensiamo in grande, rivediamo le prestazioni sanitarie, creiamo una “Casa della Comunità” territoriale, facciamo diventare Piario un centro di eccellenza sanitario affinché il nostro territorio diventi un territorio presidiato“. “Dalla nostra abbiamo una zona attrattiva, i fondi del Recovery Plan e la terribile esperienza del Covid, che ha fatto riscoprire l’importanza di un presidio ospedaliero e sanitario territoriale“, conclude. Buona vita piccola Chiara, che la tua nascita avventurosa sia stimolo di rinascita per tutta la nostra alta Valle.

F.M.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Interventi in alta montagna

Durante il servizio di guardia attiva, predisposto durante la manifestazione sportiva Adamello Ultra Trail, ci sono stati diversi interventi e attivazioni per il Soccorso alpino