Eliambulanza Brescia

Muore nel sonno a 14 anni

Mercoledì 16 maggio in una casa del quartiere residenziale di Rodengo Saiano Sara Gatti, una ragazzina di 14 anni, è stata trovata morta dalla madre nel proprio letto. La donna l’aveva chiamata come ogni mattina per svegliarla in vista della giornata da trascorrere a scuola.

La madre, infermiera nel reparto di Anestesia e Rianimazione dell’ospedale Civile di Brescia, l’ha trovata ormai senza vita: ha attivato quindi subito i soccorsi al 112 e tentato di rianimare la figlia, ma senza esito. La 14enne è stata trasferita in codice rosso con l’elicottero al pronto soccorso del Civile dove si è tentato per due ore di rianimarla, ma è stato tutto inutile. Per capire le cause della morte è stata disposta l’autopsia che sarà effettuata venerdì 18 maggio all’istituto universitario di Medicina legale della struttura ospedaliera. Sara era iscritta alla terza media e a giugno avrebbe dovuto sostenere gli esami: i suoi compagni di scuola e l’intera comunità di Rodengo si stringono intorno alla famiglia formata dai genitori e anche dal fratello minore della vittima. La tragica notizia ha raggiunto tutti gli ambienti dove la famiglia è conosciuta, compresi i posti di lavoro dei genitori. La 14enne viene anche ricordata come una praticante dello sport.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

MULINI MACINA CULTURA

Ci accompagnerà fino alla fine di ottobre Mulini Macina Cultura, la rassegna di eventi che ha preso vita in Valle Camonica lo scorso 4 settembre,

Le tante sorprese di un ghiacciaio

L’Università degli Studi di Brescia e in collaborazione con «Umanesimo artificiale» e «Idee di volumi” ha dato vita a un’iniziativa denominata “un suono in estinzione”