4

Mela Brembana e prodotti tipici, c’è la sagra Il frutto «proibito» star ed icona della Valle

Una due giorni dedicata alle mele, e alla vendita diretta di prodotti gastronomici.

Le Mele della Valle Brembana sono assolutamente e semplicemente buone. Per valorizzare questa eccellenza si tiene ogni anno ad ottobre a Piazza Brembana la «Sagra della Mela e dei prodotti tipici della Valle Brembana». Per il 2016 la Sagra è programmata per sabato 15 e domenica 16 ottobre. L’Associazione Frutticoltori Agricoltori della Valle Brembana (AFAVB) in collaborazione con gli enti territoriali e di promozione locale, propone una stretta sinergia per unire all’enogastronomia la valorizzazione della Valle.  Una due giorni dedicata alle mele, con degustazione di prodotti, mostre, concorsi, convegni e ven- dita diretta di prodotti gastronomici e d’artigianato locale.

Al centro dell’attenzione ci sono le Mele Valbrembana, coltivate da centinaia di appassionati riuniti nell’AFAVB. I soci, rappresentativi di tutti i comuni vallari, partecipano ogni anno a corsi e viaggi di studio. «Negli ultimi decenni in Valle sono state messe a dimora almeno 150 mila piante – spiegano dall’AFAVB-. Chi coltiva un albero da frutto, segnala la volontà di restare in Valle, dimostra di crederci. Sono stati recuperati terreni altrimenti abbandonati e la consulenza di esperti ha consentito di ottimizzare qualità, resa dei frutteti e proprietà del terreno, addirittura superiori a quelle di zone più rinomate», aggiungono. 


[bt_youtube url=”https://www.youtube.com/watch?v=IktpfJLpD6s” width=”600″ height=”400″ responsive=”yes” autoplay=”no”][/bt_youtube]

 


L’AFAVB promuove attività didattiche presso il Campo Scuola «Arcobaleno delle Mele», attivo dal 2012 a Moio de’ Calvi. E’ un luogo ideale per apprendere i segreti della frutticoltura e viene utilizzato dai soci per prove pratiche di potatura, dirado e trattamento. La Sagra della Mela offre una valorizzazione del territorio ad ampio raggio unendo in un Tour gastronomico formaggi, dolci, salumi, birre, miele e castagne, all’aspetto turistico. 

Ad unire, tutti e tutto, c’è un marchio di tutela con i colori delle varietà coltivate: Golden, Gala, Red Delicious, Renetta e Topaz. «Sono i colori della maschera di Arlecchino -aggiungono infine dall’Associazione Frutticoltori Agricoltori della Valle Brembana (AFAVB)-, icona della Valle Brembana e del territorio bergamasco».


Guarda la gallery di VALBREMBANAWEB

[bt_slider uid=”1476175503-57fca68f12cfd” target=”_blank” width=”0″ crop=”no” thumbnail_width=”800″ thumbnail_height=”600″ show_title=”no” centered=”yes” arrows=”yes” pagination=”bullet” autoplay=”5000″ speed=”600″][bt_image src=”images/bt-shortcode/upload/1.jpg” title=”1.jpg” link=”” parent_tag=”slider”] [bt_image src=”images/bt-shortcode/upload/4.jpg” title=”4.jpg” link=”” parent_tag=”slider”] [bt_image src=”images/bt-shortcode/upload/2.jpg” title=”2.jpg” link=”” parent_tag=”slider”] [bt_image src=”images/bt-shortcode/upload/3.jpg” title=”3.jpg” link=”” parent_tag=”slider”][/bt_slider]

 


Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Le tante sorprese di un ghiacciaio

L’Università degli Studi di Brescia e in collaborazione con «Umanesimo artificiale» e «Idee di volumi” ha dato vita a un’iniziativa denominata “un suono in estinzione”

Continua la lotta al pesce siluro

Nella Riserva Naturale delle Torbiere del Sebino tornano gli interventi mirati al contenimento del pesce siluro. Regione Lombardia ha finanziato il nuovo progetto messo in