maxi sequestro botti illegali

Maxi sequestro di botti illegali e arresto di un commerciante

Giovedì 12 dicembre 2019, gli agenti della Divisione Amministrativa hanno scoperto in un negozio di Alzano Lombardo (BG) cipolle e bombe carta pericolose.

Alcuni agenti si sono presentati in borghese, fingendosi normali clienti interessati all’acquisto, chiedendo di poter visionare fuochi di artificio da acquistare per le feste natalizie e di fine anno.

Il titolare, non sospettando la vera identità degli avventori, ha proposto loro di comprare anche alcuni botti illegali e pericolosi.

A quel punto gli altri colleghi in divisa, rimasti fuori dall’esercizio, sono entrati nel negozio e sono le scattate le perquisizioni: prima all’interno del negozio, poi in un garage e in un deposito adiacente, dove sono stati rinvenuti 91 chili di materiale esplosivo illegale e potenzialmente molto pericoloso, come cipolle da 9,2 pollici e bombe carta.

La merce è stata sequestrata e il titolare del negozio, con precedenti in materia di vendita illegale di artifizi pirotecnici, è stato arrestato.

Il giudice ha convalidato l’arresto e disposto l’obbligo di firma.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Borno coinvolto nella GeoNight 2021

Cinque anni fa, in una dozzina di città francesi si celebrò per la prima volta la GeoNight, proposta dal Comitato Geografico Nazionale Francese (CNFG). Dal