Madre arrestata per tentato omicidio e strage

Una 46enne di Ardenno, già nota per dei precedenti, è stata arrestata ad Ardenno con l’accusa di tentato omicidio e strage: l’episodio è avvenuto il 31 ottobre quando la donna aveva tentato di uccidersi insieme ai due figli staccando il tubo del gas nella sua casa. Dell’episodio non si aveva avuto notizia finché non è avvenuto l’arresto, effettuato dagli stessi Carabinieri intervenuti a casa della donna il 31 ottobre su richiesta del 118. La 46enne aveva tagliato il tubo del gas all’interno dell’appartamento dove viveva con i due figli e aveva perso conoscenza. Sono stati i piccoli a rendersi conto che stava avvenendo qualcosa di grave e usando gli abiti per filtrare l’aria erano usciti di casa e avevano chiesto aiuto ai vicini. La donna si era ripresa e aveva cercato di allontanarsi ma era stata bloccata dalle forze dell’ordine chiamate dai vicini stessi.

I bambini, curati all’ospedale di Sondrio, erano poi stati affidati ad una struttura protetta mentre la donna era stata ricoverata. Sia la Procura per i Minorenni di Milano che la Procura della Repubblica di Sondrio hanno chiesto al GIP del Tribunale un’ordinanza di custodia cautelare per tentato omicidio aggravato e strage: adesso la 46enne è posta in stato di arresto con l’accusa di tentato omicidio e strage.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Lombardia, sono 472 i nuovi positivi

I dati di martedì 21 settembre: – i tamponi effettuati: 61.172, totale complessivo: 14.542.980 – i nuovi casi positivi: 472 – in terapia intensiva: 62