Luigi Pelamatti.jpg

Lutto per la morte dell’ing. Luigi Pelamatti a Darfo

Darfo Boario Terme, la Valcamonica e la provincia di Brescia piangono l’ingegnere Luigi Pelamatti, morto questo martedì 26 marzo dopo una breve malattia. Pelamatti è stato un esponente della destra bresciana, primo sindaco del centrodestra a Darfo Boario Terme.

Nella sua vita politica, ha sempre preteso che venissero ricordati i caduti di tutte le guerre, di ogni schieramento. Il suo lavoro civico è stato determinante nel fare riscattare la “Quarta divisione Monterosa” , formata da circa 20.000 uomini, di cui il 20% provenienti dal Regio Esercito e costituita dai dirigenti della Repubblica sociale per combattere in ambito montano a fianco dell’esercito tedesco. Luigi Pelamatti è anche ricordato per avere fatto spostare il Monumento ai caduti al plesso scolastico di Corna di Darfo Boario Terme. Luigi Pelamatti aveva 90 anni e dal 1953 era iscritto all’ordine degli ingegneri. Il Sindaco di Darfo, attualmete all’estero, sta rientrando per partecipare al funerale. Il Comando Truppe Alpine, in occasione della cerimonia del giuramento solenne della Tridentina, avvenuto a Darfo nel 2000, gli aveva conferito il titolo di “Alpino ad honorem” ed il cappello.

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

La Lombardia rimane gialla

Il governatore della Lombardia Attilio Fontana ha confermato che la Regione resta in zona gialla. “Lo confermano i dati del monitoraggio settimanale della cabina di