Lovere, arrestato stalker giunto dalla Francia per perseguitare la ex compagna

Un 23enne di origini albanesi e residente in Francia è giunto sino a Lovere dove è stato arrestato sotto la casa della ex compagna, una donna di 46 anni, italiana, che si era trasferita lungo le sponde del borgo bergamasco proprio per far perdere le tracce al suo stalker che, emigrato in Francia per lavoro, è rientrato in Italia, peraltro violando anche le norme sugli spostamenti anti-Covid. Martedì sera il 23enne, residente nella provincia de L’Aquila ma domiciliato in Francia, è stato arrestato per il reato di stalking. Il trasgressore era già noto per precedenti penali per detenzione di armi clandestine, minaccia, violenza privata e atti persecutori sempre nei confronti della ex compagna. Le forze dell’ordine, dopo la chiamata di richiesta di aiuto della donna, hanno colto in fallo lo stalker mentre inveiva ed urlava nei confronti di lei: arrestato in flagranza per il reato di stalking; lo hanno poi condotto in carcere a Bergamo. Il 23enne non si era mai rassegnato alla fine della relazione e aveva così perseguitato la donna per due anni, costringendola a cambiare paese per non essere perseguitata. La speranza è che possa essere effettivamente la fine di un incubo.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli