vigili del fuoco

Alto Sebino: altro incendio dopo quello di giovedì a Lovere. Potrebbe essere doloso

Un altro incendio ha danneggiato un altro immobile sull’Alto Sebino. Ebbene sì, un altro, perché soltanto giovedì scorso, proprio nella vicina Lovere aveva preso fuoco una baracca abbandonata nella vicina area delle ex cave di gesso alle Reme. Questa volta è avvenuto a Costa Volpino ed è probabile che si tratti di un incendio doloso: ieri mattina, i vigili del fuoco di Lovere, hanno lavorato per più di due ore, dalle 10 alle 12, per domare le fiamme che si stavano propagando all’interno di un edificio vuoto e inutilizzato lungo la strada che dalla località Corti conduce a Branico. L’edificio, disabitato e pericolante, non era allacciato alla rete elettrica né a quella del metano; come nel caso di Lovere, l’ipotesi più accreditata resta dunque quella dell’incendio doloso: è probabile che qualcuno abbia voluto dare fuoco a qualche cumulo di immondizia al suo interno. Sono quindi al vaglio eventuali collegamenti con l’incendio di giovedì scorso.

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli