Ospedale Civile

Lite tra padrone e inquilino finisce nel sangue

Una lite tra il padrone di un appartamento e un inquilino, entrambi bresciani, è degenerata nel sangue.

All’origine della violenta colluttazione pare banali questioni condominiali: l’inquilino, un 35enne, avrebbe bussato alla porta del proprietario di casa, un 50enne, per lamentarsi di alcune situazioni ‘intollerabili’ che si verificherebbero nel palazzo. Dalle parole i due sarebbero presto passati ai fatti, a quel punto il 50enne avrebbe impugnato una mannaia per colpire  l’inquilino: il giovane uomo sarebbe rimasto ferito al braccio perdendo moto sangue. Allertati i soccorsi, sul posto si sono precipitate due ambulanze e i carabinieri di Verolanuova. Il 35enne è stato trasportato al Civile in ambulanza e poi ricoverato: le sue condizioni sarebbero critiche, ma non è in pericolo di vita. Anche il 50enne è rimasto ferito, ma in maniera lieve. Dopo le medicazioni effettuate al pronto soccorso dell’ospedale di Manerbio l’uomo è stato portato in caserma e ascoltato dai Carabinieri. Rischia di dover rispondere del reato di lesioni personali aggravate. 

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli