La Valle Camonica può sorridere, 31 comuni sono covid-free

La Valle Camonica può tornare a sorridere. Giorno dopo giorno sono sempre di più i comuni ad aggiungersi alla lista dei “liberi dal covid-19”. Secondo l’OMS, per essere considerati tali, devono trascorrere 28 giorni senza che si verifichino nuovi contagi. I dati sono forniti da ATS VALCAMONICA. Di seguito, la lista dei comuni (in grassetto quelli “covid-free”):

  • Angolo Terme: 51 giorni senza casi;
  • Artogne: 7 giorni senza casi;
  • Berzo Demo: 43 giorni senza casi;
  • Berzo Inferiore: 38 giorni senza casi;
  • Bienno: 7 giorni senza casi;
  • Borno: 52 giorni senza casi;
  • Braone: 72 giorni senza casi;
  • Breno: 35 giorni senza casi;
  • Capo di Ponte: 17 giorni senza casi;
  • Cedegolo: 46 giorni senza casi;
  • Cerveno: 58 giorni senza casi;
  • Ceto: 85 giorni senza casi;
  • Cevo: 84 giorni senza casi;
  • Cimbergo: 76 giorni senza casi;
  • Cividate Camuno: 31 giorni senza casi;
  • Corteno Golgi: 25 giorni senza casi;
  • Darfo Boario Terme: 15 giorni senza casi;
  • Edolo: 52 giorni senza casi;
  • Esine: 31 giorni senza casi;
  • Gianico: 36 giorni senza casi;
  • Losine: 97 giorni senza casi;
  • Lozio: 45 giorni senza casi;
  • Malegno: 44 giorni senza casi;
  • Malonno: 41 giorni senza casi;
  • Niardo: 31 giorni senza casi;
  • Ono San Pietro: 38 giorni senza casi;
  • Ossimo: 81 giorni senza casi;
  • Paspardo: 30 giorni senza casi;
  • Pian Camuno: 43 giorni senza casi;
  • Piancogno: 1 giorno senza casi;
  • Pisogne: 33 giorni senza casi;
  • Ponte di Legno: 38 giorni senza casi;
  • Saviore dell’Adamello: 24 giorni senza casi;
  • Sellero: 58 giorni senza casi;
  • Sonico: 38 giorni senza casi;
  • Temù: 42 giorni senza casi;
  • Vezza d’Oglio: 32 giorni senza casi;
  • Vione: 83 giorni senza casi.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Continua la lotta al pesce siluro

Nella Riserva Naturale delle Torbiere del Sebino tornano gli interventi mirati al contenimento del pesce siluro. Regione Lombardia ha finanziato il nuovo progetto messo in