polizia droga armi 636081.660x368

In manette per spaccio e sfruttamento della prostituzione

Le indagini della Polizia di Stato sui traffici di prostituzione, in particolare a Grumello del Piano, nella bergamasca, hanno portato all’arresto di un 37enne di origine albanese, accusato di gestire il taffico di prostituzione nella città.

L’investigazione si era concentrata nella zona di via Grumello e via Moroni: un soggetto alla guida di una Fiat Idea era stato individuato più volte nei pressi della zona, spesso in compagnia di donne dell’est Europa in orari notturni. La parola fine all’attività criminale è stata posta nel pomeriggio di martedì 22 gennaio, quando gli agenti hanno fatto irruzione nella casa dell’uomo, residente in via Fermi a Suisio. Il 37enne, dopo aver visto gli uomini della Polizia alla porta, ha tentato di disfarsi, gettandolo dalla finestra, di un involucro contenente 18 grammi di cocaina, prontamente recuperati dagli agenti.

Un ulteriore perquisizione del veicolo, lo stesso identificato nei pressi di Grumello, ha portato al ritrovamento di altri involucri contenenti cocaina termosaldati e occultati all’interno di una torcia e di un mazzo di chiavi di un appartamento di Bergamo, in via Grumello. Nel suddetto appartamento gli agenti hanno rivenuto un’altra chiave, appartenente ad una seconda macchina, in cui è stata trovata una pistola calibro 9. L’appartamento nella città, secondo le indagini, era utlizzato dall’uomo e dalla compagna (anch’essa 37enne) per ulteriori attività dedite allo sfruttamento della prostituzione.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli