Infortunio trebbiatrice

In coma farmacologico l’uomo falciato dalla trebbiatrice

Rimangono ancora molto gravi le condizioni di Carolino Mazzucchelli, il 61enne residente a Darfo straziato dalle lame di una mietitrebbiatrice in un campo di mais a Piancamuno mentre era appostato per una battuta di caccia.

L’uomo è ricoverato al Civile di Brescia ed è mantenuto in coma farmacologico in condizioni critiche. Carolino Mazzucchelli, residente da anni a Boario Terme, giovedì 12 ottobre era stato investito da una mietitrebbia in un campo in cui si era appostato per una battuta di caccia in bassa valle Camonica ed ha perso completamente la gamba sinistra e l’avambraccio sinistro. I sanitari hanno dunque optato per il coma indotto in attesa di valutare l’evoluzione del quadro clinico. Carolino Mazzucchelli lavora come custode e collaboratore all’Archeopark di Boario e giovedì si trovava in via Dossi a Piancamuno per una battuta di caccia: si era nascosto in un campo di granoturco, forse in appostamento o per raccogliere una preda e non si è accorto dell’arrivo del grande mezzo agricolo che l’ha colpito sul alto sinistro provocandogli ferite gravissime. Decisivo l’intervento di alcuni agricoltori che stavano lavorando nel campo e che con freddezza, gli hanno legato una cintura sulla coscia, impedendo che morisse dissanguato.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare