hamburger arancia

Il Cibo è Cultura!

“Il Cibo è Cultura!”: giovedì 16 e venerdì 17 giugno a Cividate Camuno due laboratori di street food dedicati al patrimonio culturale e gastronomico della Valle Camonica.

Con la coordinazione di Eletta Flocchini, i due appuntamenti saranno condotti da CAST Alimenti come veri e propri laboratori formativi per operatori della ristorazione turistica e dello street-food camuni, ovvero per titolari di paninoteche, pizzerie, hamburgherie, piadinerie e rosticcerie.

Gli incontri hanno l’obiettivo di creare alcuni moderni prodotti di street food a partire dai cibi e dalla storia più antica della Valle dei Segni: la Preistoria e la Romanità. Attraverso la presentazione del contesto storico-culturale, l’indagine critica e l’intervento tecnico-pratico dei professionisti di Cast Alimenti e di studiosi ed esperti delle epoche di riferimento, i partecipanti verranno coinvolti nella preparazione di tre tipologie di produzioni alimentari impiegabili nelle rispettive attività. Verranno inoltre illustrati temi di notevole rilevanza per gli operatori, ossia le metodologie di ottimizzazione dei costi di gestione (dall’impiego di attrezzature all’utilizzo dei prodotti).

I due incontri si svolgono nei giorni 16 giugno e 17 giugno – rispettivamente con tre ricette della Preistoria e tre ricette della Romanità – presso l’oratorio di Cividate Camuno, dove è allestita una cucina professionale: sono gratuiti e aperti al pubblico, ma destinati in particolare agli operatori della ristorazione turistica fino al raggiungimento di un numero massimo di 20 partecipanti a laboratorio. E’ necessario prenotarsi per ogni incontro scrivendo anticipatamente alla mail info@turismovallecamonica.it.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare