Il bando regionale per la rigenerazione dei borghi storici verrà ulteriormente finanziato

Nella foto Borno e l’altopiano del Sole

 

Cimbergo, Borno, Capo di Ponte, Saviore, Angolo, Sonico, Braone ci sono rimasti male alla notizia che, pur avendo ottenuto un elevato punteggio per il bando di concorso regionale, rimangono tagliati fuori dal finanziamento previsto. Il bando era stato letteralmente preso d’assalto. Tanto che Regione Lombardia, la scorsa estate, aveva dovuto raddoppiare la dotazione finanziaria: da 100 a 200 milioni di euro. Ora è arrivata anche la graduatoria dei progetti premiati.

Nel Bresciano si tratta di 72 Comuni che riceveranno poco più di 32 milioni di euro per iniziative di rigenerazione urbana. Con quei soldi saranno sistemati edifici pubblici, riqualificate piazze, rinnovate aree comunali. Alcuni progetti, pur avendo una valutazione tecnica adeguata, non sono invece stati finanziati per mancanza di fondi.

Ma la partita non si chiude qui:  «Ci impegneremo nel prossimo assestamento al bilancio a reperire i fondi necessari allo scorrimento della graduatoria per i restanti Comuni ammissibili» ha rassicurato l’Assessore regionale Foroni.

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare