Cerca
Close this search box.

Due interventi per soccorrere alpinisti in difficoltà

Hanno rischiato di trascorrere la notte  nel ghiaccio quattro escursionisti bresciani bloccati, insieme con i loro cani, appena sotto la cima di Punta Almana sul lago d’Iseo. Poco prima delle 22 sono partiti sei tecnici della Stazione di Breno del Soccorso alpino bresciano con i militari del Sagf della Guardia di finanza. Mentre alcuni soccorritori hanno cominciato a salire altri  erano pronti al campo sportivo di Sulzano.
Sul posto l’elisoccorso di Areu decollato da Como, abilitato per il volo notturno, salito con il tecnico Cnsas.
I quattro escursionisti, illesi, sono stati raggiunti, recuperati e portati in piazzola a Sulzano.

 

Recuperato anche un alpinista che si  è trovato a 1160 metri sulla ferrata del Corno dele Capre sopra Zone non riuscendo più ne andare in avanti e neppure ritornare sui suoi passi. Allertati i soccorsi sonostate attivate le squadre territoriali della Stazione di Breno, con 10 tecnici pronti a mettersi in azione a supporto dell’elisoccorso di Areu decollato da Milano. L’uomo è stato messo in sicurezza ed è stato calato fino a un punto che consentiva il recupero.
L’alpinista è stato portato a bordo dell’elicottero e trasferito in ospedale. L’intervento è cominciato poco prima delle 14 ed è terminato nel tardo pomeriggio.

Condividi:

Ultimi Articoli

Luigi Ravasio. Le regole dell’astrazione

Sarà aperta domenica 21 aprile presso la Galleria dell’Accademia Tadini di Lovere (Bg) la mostra “Luigi Ravasio. Le Regole dell’astrazione”. La mostra nasce dalla donazione