Rifiuti

Rosso o Grigio, a Sovere non è solo questione di colore

Riceviamo dal Comune di Sovere tramite il consigliere delegato all’ambiente e all’ecologia Michele Lotta  un comunicato che definisce l’introduzione di nuovi sacchi legati alla raccolta differenziata dei rifiuti

*Addio sacco rosso, benvenuto sacco grigio**Martedì 1° marzo è stato l’ultimo giorno* che permetteva di esporre indifferentemente i sacchi rossi o i sacchi grigi per la frazione secca. Questi due mesi hanno permesso alle famiglie di smaltire i sacchi rossi in eccesso e la proroga di una settimana è servita ad evitare ai cittadini che avevano dimenticato la scadenza definitiva di non ricevere il servizio effettuato puntualmente dagli operatori di Val Cavallina Servizi Srl. I sacchi comunali per la *frazione secca* della raccolta differenziata per l’anno 2022 sono di *colore grigio per le utenze domestiche* – (residenti e non residenti) e continueranno ad essere di *colore azzurro per le utenze non domestiche* (attività produttive e commerciali, enti, associazioni).

Tutta questa operazione ha come *obiettivo finale l’intensificazione della differenziazione dei rifiuti a vantaggio del riuso e il recupero di materie prime* come plastica, vetro, carta e cartone.  Ogni soverese può contribuire all’abbattimento dei rischi legati alle contaminazioni riponendo i sacchi grigi nei punti di raccolta *solo durante gli orari previsti (non prima delle ore 20:30 del giorno antecedente la raccolta e non dopo le ore 6:00 del giorno di raccolta).*

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare