I padri di Gianico vestono i panni di Babbo Natale e portano doni ai piccoli

Quando le iniziative rivolte alla comunità nascono dal cuore l’intento non può che essere nobile. Se nascono dalla sensibilità delle persone e si rivolgono nello specifico ai cittadini più giovani assumono poi un significato ancora più ampio. Ecco perché l’iniziativa promossa dall’Amministrazione di Gianico ieri mattina, che ha visto i padri di famiglia del paese vestire i panni di Babbo Natale e consegnare doni ai più piccoli, racchiude un valore che non è quantificabile. Non lo è perché non sono i quattrocento libri regalati dal Comune a tutti i bambini da 0 a 18 anni di Gianico a creare il valore di questa operazione, ma il sorriso sincero da loro ricambiato. Insieme ai libri, un biglietto di auguri stampato presso il Museo della Stampa di Artogne e uno tra un buono per acquistare del gelato e un buono sconto per acquistare delle scarpe in un negozio del paese.

“In un anno come questo leggere sulle vostre labbra questi sorrisi è il regalo più bello per il nostro Natale – scrive Mirco Pendoli, sindaco -. Voglio ringraziare tutti per l’impegno, i commercianti che hanno collaborato e quel Papà Natale che quando serve mi dice sempre “conta pure su di me”.
Francesco Moretti

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli