olandese annegato.jpg

Hendrik Van Homme inghiottito dalle acque del lago d’Iseo

 

Un’altra tragedia, a pochi giorni dalla morte del giovanissimo Vitor Hugo Conceicao Viera, annegato a largo di Sale Marasino sabato 27 luglio: in queste ore si cerca il 30enne olandese Hendrik Van Homme, turista in vacanza con la famiglia, la moglie e i due figli (di 3 e 5 anni) e altri parenti e amici, a Pisogne al Camping Eden.

Erano tutti e quattro insieme al cognato, in barca, quando nel pomeriggio di martedì 30 luglio hanno lasciato il campeggio a bordo di un motoscafo a motore. Hendrik si era agganciato al motoscafo con una ciambella salvagente, gonfiata ad aria. Si sono diretti da Pisogne verso Castro, all’altezza del Bögn di Riva di Solto, dove l’acqua è profonda fino a 150 metri. E’ questa la zona in cui Van Homme potrebbe essere disperso. Potrebbe aver mollato la presa per via di un malore, o per la difficoltà di rimanere agganciato al motoscafo in movimento. Anche i familiari non sono stati in grado di indicare con precisione il luogo della scomparsa. Non se ne sarebbero accorti subito: lui non avrebbe nemmeno gridato, per chiamare aiuto. Una volta tornati a Pisogne, i famigliari hanno dato l’allarme: nel pomeriggio di martedì 30 luglio si è levato in volo anche l’elicottero, per una ricerca di superficie, mentre una prima esplorazione è stata effettuata dai vigili del Fuoco di Brescia e Bergamo. Dall’alba di questo mercoledì sono al lavoro anche i sommozzatori dei Vigli del Fuoco di Trento, mentre la base operativa dell’UCL è stata allestita presso la Caserma dei Vigili del fuoco di Lovere. Le ricerche proseguiranno ancora nella giornata di mercoledì 31 luglio e giovedì 1 agosto, poi si deciderà il da farsi. A margine della tragedia, le autorità fanno sapere che su tutto il Sebino è vietato il traino di gonfiabili, salvo ulteriori indicazioni, perché troppo pericoloso.“

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Un corso per la cosmesi naturale

Nell’ambito della rassegna “Estate nel Parco 2021”, il Centro Faunistico del Parco dell’Adamello, gestito dall’Associazione LOntànoVerde con il supporto del Parco dell’Adamello e del Comune