olandese annegato.jpg

Senza esito le ricerche di Hendrik Van Homme

Per l’intera giornata di mercoledì 31 luglio fra Costa Volpino, Lovere e Castro si sono svolte le ricerche di Hendrik Van Homme, il 30enn turista olandese scomparso nella acque del lago verso le 15.00 di martedì 30 luglio, mentre a bordo di un gonfiabile trainato dal gommone a motore condotto dai suoi familiari dal camping Eden di Pisogne si stava dirigendo verso Castro.

Giunti in prossimità di Lovere, gli occupanti del gommone si sono accorti che Hendrik Van Homme era sparito: alla corda era rimasto attaccato solo il gonfiabile. Immediato l’allarme: la moglie e il cognato del 30enne avevano a fatica raccontato quanto accaduto e, poco dopo, erano scattate le ricerche che erano state sospesa con l’arrivo del buio, per essere riprese all’alba di mercoledì 31 luglio. I Vigili del fuoco di Bergamo e di Lovere hanno perlustrato la superficie del lago; i volontari del gruppo pisognese Gruppo Soccorso Sebino hanno controllato i canneti e le zone a riva, ma le ricerche non hanno dato alcun esito, così come negative sono state le ricerche condotte con il robot dotato di telecamera e sonar montato sull’imbarcazione dei vigili del fuoco di Trento, arrivati appositamente sul lago di Iseo per scandagliare i fondali che scendono anche a profondità di oltre duecento metri. Finora, del trentenne olandese non è stata trovata traccia.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli