Green Company Award: industria e paesaggio

Prima edizione della mostra concorso Green Company Award industria e paesaggio, premio alle buone prassi nell’utilizzo del verde.

Si apre venerdì 9 Settembre 2016 alle 11,30 la mostra allestita nella Sala delle Capriate in Piazza Vecchia per illustrare i materiali inoltrati dalle aziende partecipanti alla prima edizione del Green Company Award. L’iniziativa, promossa e organizzata da Arketipos, Comune di Bergamo e Confindustria Bergamo, con il patrocinio di ATS Bergamo – nell’ambito del progetto Workplace Health Promotion – e in collaborazione con la storica rivista di arredamento e design ABITARE, costituisce un nuovo significativo tassello nell’ambito de I Maestri del Paesaggio. Il tessuto imprenditoriale bergamasco, attraverso l’adesione di Confindustria Bergamo al Green Company Award, è stato coinvolto a pieno titolo nel mostrare gli esempi già esistenti di uso intelligente del verde da parte delle imprese. L’azione culturale svolta dalla manifestazione I Maestri del Paesaggio si arricchisce quindi di un contributo strategico per promuovere la cultura di paesaggio anche in questo ambito e incidere sulla realizzazione di opere (impianti, strutture e infrastrutture) che migliorano la qualità di chi vive e lavora sul territorio.

Notevole la risposta delle imprese a questa prima edizione: 18 le aziende partecipanti (multinazionali e PMI, private e pubbliche, situate in città e in provincia) che testimoniano la sensibilità al paesaggio e la variegazione degli interventi presenti in Bergamo e provincia.

Venerdì mattina verrà proclamato il vincitore del contest e le menzioni speciali assegnate dalla Giuria internazionale presieduta dall’architetto paesaggista tedesco Stefan Tischer. Il premio, concepito ad hoc e realizzato in collaborazione con gli allievi dell’Accademia di Belle Arti G. Carrara, è l’opera di Valentina Goretti –giovane artista di 22 anni selezionata tra otto- e resterà in mostra dal 9 al 25 Settembre. La consegna del premio al vincitore avverrà invece il 3 ottobre durante l’assemblea annuale di Confindustria Bergamo. Il dialogo con l’Accademia è segno tangibile della volontà degli organizzatori di sensibilizzare anche i giovani alla possibile sinergia tra Impresa e Paesaggio.

Commenta così Marco Bellini, imprenditore di riferimento dell’iniziativa in seno a Confindustria Bergamo e membro della Giuria: “Oggi Bergamo rappresenta uno dei sistemi manifatturieri più avanzati d’Europa, in grado di competere sul mercato globale e, nel contempo, di conservare e valorizzare un patrimonio artistico e culturale di valore inestimabile. Dalla capacità di avvicinare il pragmatismo al gusto per il bello, nasce la volontà di Confindustria Bergamo e Arketipos di lanciare un concorso che mira a valorizzare le iniziative delle imprese indirizzate alla qualificazione del verde in modo intelligente, inquadrandolo all’interno della manifestazione che porta a Bergamo gli architetti paesaggisti più famosi al mondo e sta qualificando la nostra città come “Osservatorio e Laboratorio del Paesaggio. La risposta ottenuta dimostra che sul territorio la sensibilità c’è e le buone prassi esistenti possono essere emulate.

Aggiunge il Direttore di Confindustria Bergamo Guido Venturini: “Il concorso, come la manifestazione, promuove la cultura e la sensibilità diffusa per l’adozione di buone prassi nell’intervento dell’uomo sull’ambiente, anche con implicazioni di natura sociale, etica, funzionale di produzione e di gestione delle risorse e degli spazi, di benessere dell’individuo e della comunità, oltre che estetica, al fine di rendere la città e i territori circostanti sempre più accoglienti ed attrattivi, luoghi dove si lavora bene e si vive bene.”

 


Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli