libri

Giornata Internazionale del Libro: Leggo per te pensa ai più piccoli

Si sa, un libro non è mai solo un insieme di pagine e colla. Può essere un’arma, un ponte, un mattoncino per costruire qualcosa, un gradino per arrivare più in alto. E leggere non è solo interpretare un sistema di scrittura. È crescere, vivere, viaggiare. Dimenticarsi per un po’ di chi si è per vestirsi dei panni degli altri ed entrare in nuovi mondi.

Nell’infanzia, la lettura è sicuramente magia. Principesse, draghi, paesi al contrario e animali parlanti escono dalle pagine per avvolgere i bambini in una dimensione senza precedenti. Questa pratica tanto longeva quanto intramontabile ha benefici indiscussi nei più piccoli, sia a livello cognitivo che relazionale. Nell’ottica di incentivare il più possibile la lettura tra i bambini, promuovendo così il programma nazionale Nati per leggere – frutto dell’alleanza tra pediatri e bibliotecari – è molto attiva in Valle Camonica l’associazione Leggo per te. Nata nel novembre del 2016, Leggo per te vanta una quindicina di volontari motivati e attivi sull’intero territorio.

La missione è quella di portare la lettura nei luoghi della prima infanzia, dagli asili nido alle scuole materne. L’associazione collabora inoltre con diverse biblioteche della zona e con l’ATS della Montagna, oltre ad essere operativa presso il reparto di pediatria dell’ospedale di Esine e presso la Pia Fondazione di Malegno.

«Leggere un libro ad un bambino significa dedicargli tempo e amore, farlo sentire importante e amato» commenta la vicepresidente Michela Gelmi, per poi sottolineare come la lettura permetta ai genitori di instaurare un legame indissolubile con i loro bambini. A tal proposito, le volontarie propongono momenti di lettura per i più piccoli, oltre a varie iniziative tematiche e alla partecipazione alle diverse manifestazioni dei paesi.

Una particolare attenzione viene riservata al mese di novembre, dedicato a livello nazionale a Nati per Leggere. In quest’occasione vengono organizzati più eventi: dagli incontri con autori ai laboratori creativi, ma anche formazione con professionisti accreditati per il progetto, esperti di letture ad alta voce e appuntamenti informativi con i pediatri di zona. Insomma, l’associazione Leggo per te è una realtà vivace, diventata un appuntamento fisso per le tante famiglie che aderiscono alle loro proposte.

Avvicinare i bambini ai libri è un compito che coinvolge tutti, dalla famiglia alla scuola, arrivando a toccare l’intera comunità. Perché, come scriveva Gianni Rodari, “non si nasce con l’istinto della lettura come si nasce con quello di mangiare e bere, bisogna educare i bambini ad essa”.

                                 Maria Ducoli

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Torna a Leffe la Fiera di San Michele

Un ritorno atteso e festante, per un appuntamento tradizionale che coinvolge l’intera comunità. In occasione dei festeggiamenti liturgici per il patrono, torna domenica 26 settembre