Gianico promuove l’utilizzo a fini sociali dei beni confiscati alla criminalità organizzata

Il Comune di Gianico, in conformità alla L. 159/2011 e s.m.i. ed al “Regolamento Comunale
per la destinazione e l’utilizzo dei beni confiscati alla criminalità organizzata” approvato con Delibera di Consiglio Comunale n°8 del 04/03/2020, promuove l’utilizzo a fini sociali dei beni
confiscati alla criminalità organizzata facenti parte del patrimonio indisponibile del Comune e
non utilizzati per finalità istituzionali.
Oggetto della presente selezione è l’individuazione dei soggetti cui concedere il seguente
immobile: fabbricato con annesso terreno sito in via Caduti di Campelli n. 12 distinto in Catasto al Foglio di mappa n. 9 Particella 2696 sub. 1-2 .
Le Associazioni/Enti, previsti dall’art. 48, comma 3 lett. c) del D.Lgs. n. 159/2011 e dall’art.8 del
“Regolamento Comunale per la destinazione e l’utilizzo dei beni confiscati alla criminalità
organizzata”, interessate a partecipare, con la presentazione di proposte progettuali dovranno
formulare una propria idea-progetto su come intenderebbero procedere alla valorizzazione ed
all’utilizzo dell’immobile confiscato alla mafia, secondo le modalità e termini previsti nella
presente manifestazione di interesse.
I soggetti proponenti dovranno preventivamente prendere visione dei luoghi e presentare,
allegandola alla domanda, apposita dichiarazione a firma del legale rappresentante di aver preso
visione.

LINK DEL COMUNE: http://www.comune.gianico.bs.it/pages/News/News.asp?Id=398896

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

autobus linea

Modifiche di percorso delle linee 3 e 9

Bergamo, 23 ottobre 2020 – ATB comunica che sabato 24 ottobre, in occasione dello svolgimento della partita di calcio “Atalanta-Sampdoria” dalle ore 13:00 alle ore