Valle Camonica, la cultura si muove oltre la crisi

L’assessorato alla Cultura della Comunità Montana di Valle Camonica ha promosso nei giorni scorsi due bandi di finanziamento per il sostegno agli operatori culturali travolti colpiti dalla crisi della pandemia da coronavirus. molte imprese ed organizzazioni del territorio, operanti nella formazione, nella divulgazione e nella didattica culturale, a causa del diffondersi dell’emergenza da Coronavirus, hanno dovuto rinunciare alla consueta attività stagionale. Si è così creata una situazione di grave crisi del settore, a cui la CM di Valle Camonica ha fatto fronte con il programma di sostegno denominato “La cultura oltre la crisi“, che ha portato ad assegnare in questa prima fase oltre 90.000 euro di contributi per due linee di beneficiari: progetti di didattica e promozione a distanza, e progetti per eventi e attività di animazione culturale in regime di distanziamento sociale.

“La cultura deve ripartire con la forza delle idee e dei programmi per il futuro”, ha spiegato l’Assessore alla Cultura dell’Ente comprensoriale Attilio Cristini. Quasi 100 i progetti pervenuti sui due bandi promossi dalla Comunità Montana e per far fronte alle richieste e alla qualità dei progetti, le risorse disponibili sono state incrementate fino a raggiungere la somma complessiva di 91.400 euro. “L’80% delle risorse verrà messo a disposizione subito. Il restante 20% verrà assegnato solo a chiusura dei vari progetti, comunque non oltre l’estate”. Sono stati premiati 14 progetti di didattica e promozione a distanza con l’assegnazione di un contributo di 4.000 euro per ogni progetto, e altri 17 progetti per eventi e manifestazioni con un contributo di massimo 2000 euro ciascuno.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli