Gandino: per la Madonna del Carmine una doppia processione

Dopo un anno e mezzo di attesa, a causa delle restrizioni imposte dalla pandemia, l’Unità Pastorale di Gandino, Barzizza e Cirano torna a celebrare, venerdì 16 luglio alle 20, una processione aperta ai fedeli. Un evento non da poco per le comunità rette dal parroco don Innocente Chiodi, poiché la radicata e diffusa devozione legata alla Basilica, alle parrocchiali ed alle chiese sussidiarie vede celebrate in paese, ogni anno, almeno una dozzina di processioni.

A ridare un segno di ripresa e normalità saranno i festeggiamenti in onore della Beata Vergine del Carmine, venerata nella chiesa di Santa Croce (la più antica del paese) nel quartiere di Cima Gandino. Il via alle celebrazioni, con il tradizionale Settenario di preparazione, è stato dato domenica 11 luglio. Il programma, grazie al coordinamento della Confraternita del Carmine, prevede ogni giorno messe e riflessioni (alle 8 e alle 20) guidate dal missionario monfortano padre Giovanni Crippa.Venerdì, festa liturgica della Madonna del Carmine, la messa mattutina sarà accompagnata dal Coro Voci Virili, mentre quella delle 20 (accompagnata dalla Corale Luigi Canali) farà da prologo alla processione che porterà in Basilica il simulacro mariano.

Nella stessa serata, dopo le celebrazioni religiose, si terrà l’assemblea generale della Confraternita per le elezioni del nuovo consiglio. Sabato 17 luglio messe alle 8 ed alle 18 in Basilica ed alle 21 spettacolo teatrale all’aperto in piazza Santa Croce, nell’ambito della rassegna “Desidera Teatro Festival 2021”. Verrà proposto “Gesù figli dell’uomo” di Khalil Gibran, con Ferruccio Filipazzi e, alla chitarra, Claudio Fabbrini.

Domenica 18 luglio la messa cantata della 17.30 in Basilica sarà seguita dalla processione conclusiva, accompagnata dal Civico Corpo Musicale e dalla Corale Luigi Canali. A chiudere i festeggiamenti, alle 21, sarà il concerto lirico-strumentale in Piazza Santa Croce, diretto da Aleandro Martinelli, con il Civico Corpo Musicale di Gandino ed il Coro Amici della Musica Sacra di Bergamo. Saranno eseguiti celebri cori d’opera. In caso di pioggia il concerto si terrà nella chiesa di Santa Croce.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Continua la lotta al pesce siluro

Nella Riserva Naturale delle Torbiere del Sebino tornano gli interventi mirati al contenimento del pesce siluro. Regione Lombardia ha finanziato il nuovo progetto messo in