Frode fiscale: sequestrati beni per 21 milioni di euro

I militari della Guardia di Finanza del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria e della Tenenza di Pisogne, coordinati dalla Procura, hanno dato il via, nella giornata di oggi martedi 19 gennaio al sequestro di beni per un valore di oltre 21 milioni di euro al termine di un’operazione che ha interessato 104 persone fisiche e 126 società coinvolte in una grande operazione di frode fiscale che si basava sull’emissione di fatture false. Numeri importanti quelli che emergono: 47 milioni di euro per abbattere il debito d’Iva, evadere l’Ires per oltre 58 milioni di euro, e 21 milioni di crediti fittizi. Sono coinvolte numerose attività della provincia di Bergamo e Brescia

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli