Festa Taragna Stabello2

Fiumi di taragna, ed è subito festa A Stabello due weekend di golosità


A Stabello di Zogno il profumo di cinghiale, capriolo e Polenta Taragna è già nell’aria da qualche giorno. I residenti della piccola frazione sono pronti per dare il via a una delle sagre più rinomate della Valle Brembana e conosciutissime dai giornali e rubriche di settore: la 26^ edizione della “Festa della Taragna”, una maratona gastronomica che attira migliaia di buongustai da tutta la provincia, dal milanese e dalla brianza. Sono circa 70 i volontari, uomini, donne, giovani e ragazzi della parrocchia, che si mettono all’opera già alcuni mesi prima per predisporre il materiale e le stoviglie, per organizzare i vari spazi e per preparare gli ordinativi della merce necessaria.

La festa prenderà il via venerdì 11 settembre sotto la tensostruttura allestita nel campo parrocchiale. Saranno sei le serate dedicate alla cucina tradizionale, gli appuntamenti saranno per venerdi’ 15, sabato 16, domenica 17, venerdì 22, sabato 23 e domenica 24 settembre 2017. L’iniziativa ha sempre riscosso un grande successo e ogni anno cresce il numero delle persone che, amanti della buona cucina bergamasca, percorrono anche decine di chilometri, partendo dalla città o dalla pianura, per sedersi alle lunghe tavolate e gustare un buon piatto di polenta taragna fumante, accompagnata da carni di cinghiale e capriolo.

Oltre a questo piatto base, che caratterizza la festa, gli instancabili cuochi del reparto cucina prepareranno anche primi piatti e grigliate con spiedini, cotechini e bistecche di cavallo, per soddisfare le esigenze di tutti i palati. A correre su e giù dalla cucina ai tavoli ci sarà anche un nutrito gruppo di giovani e bambini che, con il loro impegno, intendono continuare questa gustosa tradizione del paese, che ha reso celebre la frazione. Ogni sera saranno proposti intrattenimenti musicali di diverso genere. “Il vero successo di questa festa è la massiccia presenza di giovani – aggiunge Massimo Pesenti fra i promotori della manifestazione –. Lo scorso anno ad esempio arrivarono nella frazione 2 autobus da Milano. Giovani non solo seduti ad assaggiare i piatti tipici ma soprattutto nello staff. 


 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare