soccorso alpino neve.jpg

Encomio di una Anestesista-rianimatrice al CNSAS di Brescia

Un Medico donna, anestesista rianimatore, che ha collaborato con il CNSAS in un intervento in Alta Valle Camonica, ha scritto una lettera di apprezzamento per la professionalità dei soccorritori e la competenza dimostrata. Si trattava di un intervento impegnativo al quale la dottoressa, trovandosi a passare sul posto, ha dato subito la sua spontanea collaborazione.

Scrive nella lettera “Faccio il rianimatore da più di vent’anni e ho visto e vissuto tutto ciò che un medico in prima linea può vedere e voi siete davvero ammirabili, perché non solo siete stati gentili con me e con la persona soccorsa, ma non avrei potuto avere infermieri migliori…La capacità che avete avuto di posizionare in modo corretto l’infortunato non è né semplice né da tutti, quindi grande applauso a voi”. Il medico stava sciando ma quando ha visto l’incidente: si è fermata a dare una mano, un gesto per nulla scontato e molto apprezzato. Il CNSAS, Va Delegazione bresciana, ha deciso di pubblicare la lettera come ringraziamento ai propri soccorritori, perché il percorso che devono sostenere è molto impegnativo, fatto di intere giornate di esercitazioni, di corsi, di formazione teorica e pratica, oltre alla presenza sul campo, tolte alla loro vita e alle loro famiglie. In ogni momento, di giorno, di notte, nei periodi che di solito si riservano alle vacanze, i soccorritori ci sono. Le parole di questo medico, così come la soddisfazione quando l’intervento ha un esito positivo, davvero ripagano di tanti sacrifici.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli