Mortale Verolanuiova.jpg

Due ciclisti investiti e uccisi nella pianura bresciana

Nel pomeriggio di sabato 14 dicembre a Verolanuova, attorno alle 15.00, due amici appassionati di bicicletta, Francesco Bianchi e Gianfranco Vicardi, sono morti sul colpo, sbalzati dalle loro bici da corsa a metri distanza. I due, residenti a Cremona, sono stati travolti e uccisi da un’auto. L’incidente è avvenuto in via S. Rocco, un tratto di strada stretto tra i campi, in un’ora in cui il sole radente all’orizzonte poteva abbagliare.

Immediato l’allarme al 112: sul posto sono giunte due ambulanze del 118 della zona con l’automedica, ma i sanitari hanno constatato la morte pressoché immediata dei due ciclisti investiti. L’investitore, un 35enne della zona, è stato trasferito in codice verde in Ospedale per i primi accertamenti, tra cui l0’alcol test al quale è risultato positivo. Quindi i carabinieri di Verolanuova su ordine della Procura di Brescia hanno eseguito l’arresto del 35enne portandolo in carcere a Brescia don la pesante accusa di duplice omicidio stradale. La sua auto, risultata senza assicurazione e senza revisione obbligatoria, distrutta frontalmente e sul lato guida, è stata posta sotto sequestro.  I ciclisti, pensionati uno di 70 e l’altro di 67 anni, amici di vecchia data, stavano approfittando della bella giornata di sole per una pedalata nella pianura bresciana quando sono stati colpiti frontalmente dalla vettura che procedeva in senso di marcia opposto. È stato lo stesso automobilista a chiamare i soccorsi e a rendersi conto per primo che per i due uomini non c’era più nulla da fare. Ora per lui c’è l’attesa dell’interrogatorio di convalida che presumibilmente si terrà domani mattina.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli